Scorzette d’arancia candite di Valentina Tagliente

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Per le tre bolliture:

  •  200 g scorze di arance non trattate (circa 3 arance di media grandezza)
  • q.b. acqua per ricoprire le scorze
  •  Per lo sciroppo:
  •  Acqua: dello stesso peso delle scorze dopo le 3 bolliture
  • Zucchero: dello stesso peso delle scorze dopo le 3 bolliture
  •  q.b. di zucchero semolato per la copertura

Accessori

pentola antiaderente

Preparazione

Tagliare la scorza delle arance a strisce di 1-1,5 cm di larghezza. Introdurre le scorze nel boccale, versare acqua fino a ricoprirle (ne andrà all’incirca un litro) e portare a ebollizione, impostando il timer a 10 min. 100°C antiorario vel soft (10 min. corrisponde indicativamente al tempo che 1 l d’acqua impiega per bollire). Non appena la temperatura sarà arrivata a 100°C, continuare la cottura per 2 min. 100°C antiorario vel soft. Travasare in una ciotola le scorzette con il liquido e fare raffreddare (chi ha un terrazzo o una finestra ben riparata può, sfruttando le temperature autunnali/invernali, mettere la ciotola a raffreddare all’aperto per accelerare il tutto). Una volta raffreddate, scolare le scorzette, buttare via l’acqua e ripetere l’operazione di bollitura per altre due volte. Al termine della terza bollitura, scolare le scorze eliminando l’acqua in eccesso e pesarle.

A questo punto continuare la preparazione in una pentola antiaderente, nella quale inserirete una quantità di acqua e di zucchero pari al peso delle scorze (le mie, una volta terminata la terza bollitura, pesavano 280 g, ho perciò messo 280 g di acqua e 280 g di zucchero): non appena lo sciroppo bollirà, aggiungere le scorzette precedentemente scolate e cuocere finchè lo sciroppo non si sarà completamente asciugato. Terminata la cottura mettere le scorzette (distanziandole) ad asciugare su un foglio di carta forno o su un piatto leggermente unto con olio di mandorle. Prima che siano completamente asciutte passarle nello zucchero semolato o nel cioccolato fuso (non appena asciutte).

 

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Precedente Sannacchiudere di Valeria Caracciolo Successivo French toast al cioccolato di Giovanna Palestri